Feed RSS
iscriviti

Caro Babbo Natale...

fra pochi giorni è Natale e quest’anno, dopo tanto tempo, forse troppo, abbiamo sentito forte il desiderio di scriverti una breve lettera per farti anche noi delle semplici richieste.

Pubblicato venerdì, 20 dicembre 2013 |
Categoria: Curiosità

Caro Babbo Natale,

 

fra pochi giorni è Natale e quest’anno, dopo tanto tempo, forse troppo, abbiamo sentito forte il desiderio di scriverti una breve lettera per farti anche noi delle semplici richieste.


In realtà sono richieste un po’ speciali che ci toccano da vicino e che ci coinvolgono nella loro realizzazione...non lasciamo tutto il compito a te!

 

Questi ultimi anni, come ben sai, sono stati difficili per i lunghi momenti di incertezza che li hanno accompagnati, ma con coraggio e tanta determinazione noi abbiamo colto che la crisi è una potente occasione di miglioramento e crescita, sia individuale che aziendale.

Abbiamo fatto di questa filosofia, che ci appartiene e contraddistingue, il nostro cavallo di battaglia, non ci siamo mai arresi e abbiamo sempre sostenuto i nostri collaboratori, mettendoci al loro fianco.

Abbiamo capito che la strada intrapresa è quella giusta e che la strategia per il futuro passa quindi attraverso due parole d’ordine: riorganizzazione aziendale e internazionalizzazione sempre più spiccata.

 

Proprio la struttura raccolta, ma estremamente flessibile, in grado di fornire grandi performance unendo qualità commerciali e tecniche, ha fatto della nostra realtà aziendale un partner di grande affidabilità agli occhi delle multinazionali del beverage mondiale, che ancora una volta hanno scelto di affidarci le loro linee di produzione sia nel bottling che nel keg.

Per questi motivi, caro Babbo Natale, ti siamo assolutamente grati ma vogliamo che tutti i semi, che abbiamo piantato, diano i loro frutti nel nuovo anno che sta per cominciare.

 

Vorremmo che dal tuo grande sacco tirassi fuori per noi i risultati per i quali abbiamo lottato e lottiamo: il nostro riconoscimento internazionale, frutto di ricerca, studio ed innovazione.

Vorremmo che tutti i progetti iniziati, dal TPS, HR, Flusso dei processi, fossero, dopo la loro prima attuazione, resi parti inscindibili delle nostre azioni quotidiane, necessari per un miglioramento della qualità del lavoro e della vita di ognuno, soprattutto dei nostri collaboratori, che sono i nostri primi clienti e senza i quali non avremmo potuto raggiungere alcun traguardo.

 

Per il 2014 abbiamo deciso di partecipare ad una nuova e interessante iniziativa benefica, sostenendo progetti per i ragazzi seguiti dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Papa Giovanni XXlll di Bergamo.

Atelier dell’Errore, progettato e condotto da Luca Santiago Mora, è uno degli atelier di attività espressive rivolti ai bambini e ragazzi seguiti dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile.

 

La particolarità, l’unicità forse dei bambini e dei ragazzi che frequentano l’Atelier dell’Errore sta nel loro proporsi e viversi come artisti a tutto tondo, superando nella fase creativa i limiti e le barriere del quotidiano.

 

I lavori realizzati dai ragazzi, che avranno come padrini artisti di fama internazionale, saranno esposti, unitamente ad alcune installazioni degli artisti stessi, presso il “Museo di Scienze Naturali” sito in Città Alta, Bergamo, il 12 Gennaio 2014.

 

Sotto l’albero, come sai, anche quest’anno, ci saranno le Stelle di Natale della Paolo Belli, che verranno offerte a tutti i nostri collaboratori durante la festa di auguri che avrà inizio questa sera alle 18.00 presso il salone della COMAC di via 1° Maggio al civico 14.

 

Un brindisi lo faremo anche a te perché siamo certi che nel tuo grande sacco i nostri doni sono già “imbottigliati”.

 

Buon Natale.

Giorgio, Giuseppe, Marco e Fabio.

Condividi sui socials:
Lascia un commento
Captcha
invia commento

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità Comac, inserisci la tua mail e i dati richiesti:
iscriviti